Clicca QUI o sulla locandina per continuare la navigazione  




Comune di REITANO (Messina)

I RASSEGNA D’ARTE CONTEMPORANEA - 2015

“Asimmetrie - strumentali e incolpevoli”

 

In attesa dell’istituzione, dell’allestimento e dell’apertura del nuovo Museo Civico e Pinacoteca, il Comune di Reitano intende avviare una serie di iniziative (mostre, convegni, eventi…) che vorranno inserire il piccolo caratteristico centro dei Nebrodi in quei circuiti culturali che al presente iniziano ad interessare dinamicamente il territorio, da cui certamente potranno derivare impulsi e benefici, a cui questa comunità potrà offrire un proprio singolare contributo.

Affidata alla cura di Nuccio Lo Castro (testimonials i maestri Giovanni Spinicchia e Pietro Cordici) già da questa estate si svolgerà  una prima Rassegna d’Arte Contemporanea, dal titolo “Asimmetrie – strumentali e incolpevoli”, da riproporre con ciclicità annuale o biennale. La prima edizione si svolgerà fra il 1 agosto e l’8 settembre, e vedrà la partecipazione di circa 35 Artisti siciliani e non solo (Abate, Badalì, Ballato, Barca, Boscia, Calabrò, Cappotto, Carbone, Catena, Celi, Cerbino, Chiaromonte, Cordici, Di Marco,Estevans, Floramo, Galliano, Galvan, Giannì, Giuffrida, Greco, Letizia, Manera, Mangano, Martino, Mostaccio, Papiro, Raffaele, Restifo, Rondinella, Santomarco, Spinicchia, Squadrito, Valenti,  Vella, Ventura).

Le opere esposte interessano diverse tecniche espressive: pittura, scultura, grafica, fotografia. La sede della Mostra sarà il Palazzo Lipari, che si colloca accanto al Palazzo Municipale, recentemente acquisito e restaurato dal Comune e destinato a centro culturale e Museo; si tratta della residenza di una famiglia notabile reitanese risalente alla seconda metà dell’Ottocento, ancora dotata delle decorazioni pittoriche delle volte.

L’inaugurazione avverrà la sera di sabato 1 agosto alle ore 19,00; nel periodo gli orari di visita saranno i seguenti: tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e dalle 17,00 alle 20,00.

La Mostra vuole costituire un osservatorio sulle tendenze dell’arte contemporanea da leggere attraverso alcuni Artisti che, eredi di una riconosciuta, grande tradizione culturale, dialogano, interagiscono e si confrontano con le più significative esperienze di ricerca e sperimentazione di nuovi linguaggi.